Vacanze Gargano fuori stagione

La stagione estiva è terminata, ma con uno strascico per le temperature e per il tempo meteorologico simile a quello estivo. Il caldo prolungato e il sole piacevole per tutto ottobre fino a questi giorni ci ha fatto apprezzare il territorio in mesi solitamente autunnali, con colori diversi e con un mare calmo, pulito e cristallino.

Le vacanze in questi periodi ci fanno anche riflettere e pensare che la stagione balneare potrebbe essere molto più lunga, i pochi turisti tedeschi e stranieri hanno goduto a pieno del territorio costiero di olivo-particolare.jpge di tutto il Gargano con la possibilità di fare molte escursioni al suo interno perché il Gargano non è solo mare.

E’ su questo che si sta puntando per attirare l’interesse del turista che ama anche altre proposte che non riguardano solo le spiagge ed il litorale. Molte sono le ricchezze di questo territorio e molte sono le sfaccettature e le offerte che si possono proporre. Il turista è invogliato a scoprire nuovi posti, usanze e aspetti che soprattutto in territori come le località daune e garganiche sono rimasti ancora autentici, incontaminati e ancora non esposti al naturale cambiamento che una città turistica è sottoposta.

Le tradizioni e le usanze del Gargano sono visibili perché basta fare un giro per i vari centri storici per assaporare l’odore di tempi passati, come se il tempo non sia mai passato, ed ecco il contadino con il suo asino che torna dalle terre terrazzate, duramente ricavate e abilmente coltivate.