Il castello di Vieste

Solitamente il Castello è il simbolo del superamento della fisionomia del villaggio e/o dell’agglomerato urbano perché conferisce dignità di Città al territorio sul quale è ubicato.castello di Vieste

Solitamente è il simbolo del potere e del dominio soprattutto quando è collocato in una zona alta dalla quale si può dominare lo spazio circostante.
Queste considerazioni possono riferirsi anche al castello di Vieste che domina oltre che il territorio circostante, a perdita d’occhio, anche il mare, quasi che volesse dominare “l’oltre”.
Il castello è arroccato su una roccia alta 50metri a strapiombo sul mare, confondendosi quasi con la roccia stessa. E’ stato realizzato utilizzando la pietra calcarea e il tufo del posto, prelevato dalle tante tufare che costellano alcuni tratti di costa. Risale a quando Federico II di Svevia decise di realizzarlo (1240) perché chiudeva la linea costiera pugliese, che partendo da Brindisi finiva con Vieste passando da Bari, Bisceglie, Trani, Barletta e Manfredonia.

A presto il resto della storia…