I prodotti tipici del Gargano

arance.jpgLa presenza dell’arancia (citrus) sul Gargano risale all’ 11° secolo. Di certo si trattava di una progenitrice dell’ arancia amara che, con il passare del tempo e l’evoluzione nelle coltivazioni, ha raggiunto le notevoli qualità organolettiche  della arancia di oggi.

Gli agrumeti del Gargano sono impiantati su  terrazzamenti protetti da muri in pietra che proteggono le piante dai venti e dalla salsedine. Solitamente i posti dove si coltivano questi agrumi si chiamano giardini. Tre sono le varietà che comunque si coltivano nel territorio che fa capo al Parco Nazionale del Gargano: la bionda, la duretta del Gargano ed il melangolo.

Quest’ultimo matura tutto l’anno, ha la polpa di colore rosso intenso , con punte di aspro e dal sapore molto intenso. Si raccolgono a maturazione avvenuta sulla pianta. Si conservano, anche fuori dal frigo, fino a tre settimane. Buone al naturale cosi come per i succhi, le marmellate, i canditi ed i  dolci.

Queste prelibatezze e tanti prodotti tipici é possibile degustare presso il nostro bar, all’interno del villaggio turistico a Vieste.